Paolo Orlando
Alla conquista del mare di Roma. Diario 1904-1923


Pagina 225 di 298       

%



     22 Agosto
     Presento all'On. Roberto De Vito, Sottosegretario ai Lavori Pubblici, i rappresentanti del Comitato Umbro che gli consegnano le deliberazioni prese nell'ultima riunione del Comitato.

     24 Agosto
     Nella Sala dell'Ercole Fanciullo, al Palazzo dei Conservatori in Campidoglio, colazione di 115 coperti offerta dal Sindacato al Lord Mayor di Londra, Sir Charles Hanson, reduce dal fronte di guerra italiano. Hanno parlato il Sindaco Colonna, il Lord Mayor e il Capo del Governo S. E. Vittorio Emanuele Orlando.

     25 Agosto
     (Domenica), Prendo parte, nel Foro Traiano, al grande convegno pro-Romania. Si costituisce la legione volontaria cecoslovacca.

     27 Agosto
     Intervengo presso la Prefettura ed evito che, per una piccola formalitÓ, si rimandi l'inizio della costruzione del raccordo della Roma-mare alle ferrovie dello Stato nella fermata Ostiense, necessario all'esercizio del Mercato Generale.
     Inizio lo studio per la costituzione di un ente autonomo capace di assumere la costruzione delle opere del risorgimento marittimo ed economico di Roma ormai tutte date in concessione al Comune.

     19 Settembre
     Sono di ritorno a Roma dopo essere stato per otto giorni ospite del Generale Renato Piola Caselli, comandante nelle prime linee del fronte dal Monte Pasubio al Monte Grappa, sino agli ultimi nostri posti a 10 chilometri da Rovereto.

     29 Settembre
     Durante la mia assenza l'Ufficio Comunale di Finanza, per mancanza di fondi, non ha provveduto al pagamento della indennitÓ di espropriazione dei terreni della zona industriale di San Paolo e di quelli da consegnarsi all'appaltatore del primo tronco della ferrovia. Ho iniziate pratiche colla Banca d'Italia, colla Cassa Depositi e Prestiti e coll'Istituto delle Assicurazioni.