Paolo Orlando
Alla conquista del mare di Roma. Diario 1904-1923


Pagina 180 di 298       

%



     21 Maggio
     (Domenica). Per invito della SocietÓ tra i Romani tengo alla sua sede, nella grande sala al primo piano del Palazzo della Valle in Corso Vittorio Emanuele, una pubblica conferenza.

     26 Luglio
     Dal 22 maggio ad oggi sono stato eccessivamente occupato per frequenti riunioni al Ministero Agricoltura del Comitato Permanente per la bonifica dell'agro romano; per frequenti riunioni al Ministero Marina del Comitato Centrale del Regio Corpo dei Volontari Motonautici; per frequenti riunioni della Commissione Municipale per il Risorgimento Economico di Roma. Ho avuto da concretare quanto occorreva alla costruzione della Basilica di Ostia Nuova ed a quella dell'Ospizio Marino. Il 17 giugno fu stipulato il contratto di acquisto del terreno in localitÓ Settecamini, all'undecimo chilometro della via Tiburtina, su cui sorgerÓ la omonima borgata rurale. Il contratto per la sua costruzione ha avuto luogo oggi. Il 27 aprile avevo varie offerte di costruttori per l'Ospizio Marino di Ostia Nuova, la cui costruzione ho presentata alla Giunta, che la ha approvata il 19 luglio.

     27 Luglio 1916
     Chiesto precedentemente il consenso del Sindaco Colonna, sono ricevuto al Palazzo della Dataria da Sua Eminenza il Cardinale Vincenzo Vannutelli, Vescovo di Ostia. L'ho intrattenuto sulla intenzione degli Agostiniani di Santa Maria del Popolo di costruire una chiesa nella erigenda Ostia Nuova. Sua Eminenza si Ŕ mostrata ben disposta ad aiutarli ed ha parlato con interesse di quanto sto facendo per ridar vita alla sua diocesi vescovile ed alla vituperata spiaggia.