Paolo Orlando
Alla conquista del mare di Roma. Diario 1904-1923


Pagina 170 di 298       

%



     2 Novembre
     Nonostante il tempo pessimo, visito all'undecimo chilometro della strada Nomentana in localitÓ di Sant'Alessandro la proprietÓ di Propaganda Fide per fondarvi una borgata.


     3 Novembre 1915
     Per il medesimo scopo visito le localitÓ Tor Sapienza e l'Omo, sulla strada Collatina a circa otto chilometri da Roma.

     4 Novembre
     Tento di far costituire, tra i soci del Comitato ź Pro Roma Marittima ╗, una cooperativa per la costruzione del primo nucleo di abitazioni sul lido di Ostia. Dubito di vincere le loro titubanze.
     Al mio Ufficio in Campidoglio, riunione col Direttore delle scuole comunali e quello dell'Ufficio d'igiene per stabilire in quali frazioni dell'agro costruire scuole e stazioni sanitarie in sostituzione dei locali indecorosi e malsani a caro prezzo tenuti in affitto dal Comune.

     8 Novembre
     Riunione col Presidente e la Commissione speciale della SocietÓ fra i Cultori di Architettura e Belle Arti per fissare i capi saldi del nuovo piano regolatore di Ostia Nuova. Combino per domenica ventura la visita dei luoghi.

     9 Novembre
     Sopraluogo della Commissione Consigliare per l'Agro Romano a Sant'Alessandro e a Tor Sapienza. L'autorevolissimo Prof. Ettore Marchiafava, Senatore del Regno e consigliere comunale, ha desiderato di prendervi parte. Susseguente riunione della Commissione in una sala campestre a Bocca Deone, presso Tor Sapienza. ╚ approvata la scelta delle due localitÓ.

     10 Novembre
     Visito Propaganda Fide e il Duca Salviati, rispettivamente proprietari a Sant'Alessandro e a Tor Sapienza, ed inizio con loro le pratiche per l'acquisto del terreno occorrente alle due borgate.